Siamo un’istituzione del futuro

Siamo il terzo settore che non c’era, siamo un nuovo intermediario tra lo stato e il mercato, per la cura dell’interesse generale.

Siamo la chiave per sbloccare meccanismi e immaginare nuovi schemi di gioco, costruire #alleanze inedite, fare politiche pubbliche partecipate, restituire #patrimonio fisico e naturale alle comunità, studiare nuove logiche di #impatto e diffonderne la portata, creare buon lavoro, ricavare spazio #pubblico nelle logiche di mercato, estendere i #diritti, contaminare mondi.

Siamo un’ istituzione del futuro, l’unità minima dell’economia dove allenare il pensiero sostenibile e prototipare il futuro che vogliamo, sia nei progetti che realizziamo (intenzionalità degli impatti) sia nella forma organizzativa che vogliamo darci (qualità del nostro lavoro).

Siamo il lavoro del futuro, che ha superato le gabbie della contrattazione collettiva e delle quote aumentando i diritti di tutti e volendo rispondere ai bisogni di ciascuno.

E’ così che vogliamo impegnarci a ridurre i carichi di #lavoro. E’ così che vogliamo scegliere di non prendere l’aereo quando c’è un’alternativa. E’ così che vogliamo interpretare la #flessibilità, come una chiave per la sostenibilità delle nostre vite. E’ così che vogliamo interpretare lo stare in ufficio insieme, per sviluppare una #coscienza comune. E’ così che vogliamo pensare di integrare il non umano nella nostra compagine sociale.

Siamo una comunità di costruttori coscienti del nostro destino planetario, vogliamo farlo #umanizzando le relazioni tra le persone, le società e il pianeta.

40 progetti e servizi nel 2023, 88% in ambito da impresa sociale; il 66% tra attività #culturali, #ricerca sociale e servizi al #terzosettore.

1,5 milioni di Euro il valore della produzione, di cui il 30% in attività di #rigenerazione urbana e territoriale.

Cresciamo per qualità, non per quantità: sono cresciuti i costi del personale perchè abbiamo investito #lavoro buono e nel 2024 finito di stabilizzare tutti i contratti di lavoro. Abbiamo misurato e compensiamo quest’anno la nostra impronta carbonica.

Il 67% delle persone che lavorano in LAMA si è dichiarata più #felice della propria condizione lavorativa rispetto all’anno precedente.

Siamo un’istituzione del futuro.

Leggi il nostro Bilancio Sociale 2023

Correlati